• img-book

    WALPOLE HORACE, Bruni Barbara, Viviani Valerio,

ISBN: 978-88-6859-051-2

Dubbi storici sulla vita e sul regno di Riccardo III

by: WALPOLE HORACE, Bruni Barbara, Viviani Valerio,

11,00

Quantità
Autore
avatar-author

(1717-1797) Scrittore inglese e quarto conte di Oxford, figlio del ministro Sir Robert. Sedette nel parlamento inglese dal 1741 al 1767. Viene ricordato per aver dato un valido contributo alla riniascita del gotico, non solo con la costruzione del suo castello di Strawberry Hill, ma anche per aver scritto e pubblicato The castle of Otranto (1764), primo esempio in lingua inglese di romanzo d'ambiente pseudomedievale che iniziò la voga dei romanzi gotici o “neri”.

Libri di WALPOLE HORACE
Autore
avatar-author
Studiosa di letteratura inglese e traduttrice. Interessata a Walpole, ha precedentemente pubblicato il saggio Dubbi storici di Horace Walpole, (“Rivista di letterature moderne e comparate”, LXVII, 2014).
Libri di Bruni Barbara
Autore
avatar-author
Insegna letteratura inglese presso l’Università della Tuscia. Il suo interesse si è concentrato prevalentemente sull’opera di autori elisabettiani e contemporanei. Ha pubblicato i volumi Il gioco degli opposti: modelli neoplatonici nella drammaturgia di Christopher Marlowe (Pisa 1998), La storia e le storie: quattro romanzi contemporanei (Pisa 2002), Graham Swift (Firenze 2010). Ha tradotto, per la prima volta in italiano, Lenten Stuff di Thomas Nashe (Piatto di quaresima, Venezia 1994) e ha curato la versione del dramma The Changeling (I lunatici, Venezia 2004).
Libri di Viviani Valerio
Riguardo questo libro
Panoramica

(a cura di Barbara Bruni – Premessa di Valerio Viviani) – Gobbo, deforme, assassino assetato di potere… Pare che nella storia d’Inghilterra non ci sia stato re più malvagio di Riccardo III di York: ecco almeno l’immagine ufficiale tratteggiata da storici del calibro di Thomas More, Francis Bacon, David Hume, per citare solo i più noti, e scolpita nella memoria collettiva grazie al genio drammaturgico di Shakespeare. Ma la raffigurazione tradizionale lascia spazio a troppi dubbi, a cominciare dal fatto che Thomas More e Shakespeare vissero sotto i Tudor, stirpe che godeva di scarso lustro agli occhi della gente e che, come tale, poteva trarre la propria legittimazione anche attraverso la denigrazione dell’ultimo erede dei ben più regali Plantageneti. Questo è solo uno dei sospetti che spingono Horace Walpole, poliedrico intellettuale settecentesco famoso per essere il padre del romanzo gotico, a riconsiderare la vicenda dopo avere riflettuto sulle tante incongruenze della versione canonica. Ne nasce così un trattato che, ridiscutendo l’approccio storiografico nei confronti del caso specifico di Riccardo, finisce per estendere la propria indagine ai meccanismi intrinseci alla narrazione degli eventi in senso lato, e a quanto questa sia legata a fattori estranei all’oggettività che dovrebbe essere caratteristica di ogni investigazione storica. Probabilmente non sapremo mai se Riccardo III si sia veramente macchiato dei tanti omicidi attribuitigli. Di fatto, la lettura dell’opera di Walpole ci porta a concordare con un’altra celebre autrice inglese, Jane Austen, che scrisse: “questo sovrano è stato generalmente trattato in modo molto severo dagli storici […] Innocente o colpevole che fosse, non regnò in pace a lungo, perché Enrico Tudor Conte di Richmond, da quel farabutto che era, fece un gran trambusto per prendersi la Corona”.

Dettagli

ISBN: 978-88-6859-051-2
Publisher: Euno Edizioni
Publish Data: 2015
Page Count: 134

“Dubbi storici sulla vita e sul regno di Riccardo III”

There are no reviews yet.